VIEN DAL CAMPO

VIEN DAL CAMPO Vien dal campo il villano stanco. Dura la terra che lo zoccolo pesta e di sudore bagna. Lo sguardo alla spianata macchiata verde e zolle scabre a domandar acqua. Volti gli occhi al cielo il paziente rustico cerca all’orizzonte una mini nuvoletta a...

PENSIAMOCI

PENSIAMOCI Il pensiero vagava distrattamente verso altri lidi dove il sole brilla perenne ma non la vita. Così ho visto inconsciamente figure di tenere creature neanche più affamate che l’abitudine al digiuno aveva cancellato gli stimoli del corpo. Anche il materno...

LA CONDANNA DI UNA VERGINE

Non t’avevo vista mai limpida e luminosa tanto, come quel dì che davanti un mondo infame, ti avviavi al bancone del giudice servile, solo coperta dell’innocenza, che la castità di una vita, potevi portare a testa alta, indifferente agli sguardi viscidi di...

LA FINESTRA

LA FINESTRA  Volge a ponente la finestra e gli occhi miei non vedono l’albeggiare del nuovo giorno. Spento il sogno di chi rinuncia all’amore chiuso nella triste stanza, che sole non vede e non illumina la vita. Solo pensieri possono volare alto nel cielo cercare un...

COME NUBI PROFONDE

COME NUBI PROFONDE Oggi c’è tumulto nel mio ristretto mondo. Come nubi profonde dal cielo inondano cuore e mente di solitaria prepotenza, così dall’anima esce d’istinto intima mestizia. Cercavo parole di comprensione e affetto per una soave creatura carica di...